www.mamboteam.com
venerdì 15 dicembre 2017
 
 
LABORATORIO GIOCO TEATRO

Da gennaio 2011, la nostra associazione ha voluto dare un’opportunità di crescita in più ai ragazzi che frequentano la Scuola Comunale di Musica, realizzando per loro il Laboratorio Teatrale Gioco Teatro, un momento di avvicinamento alla tecnica teatrale attraverso il gioco. Il Laboratorio, completamente gratuito, è rivolto a tutti i bambini e i ragazzi, dai 7 ai 17 anni, che frequentano la Scuola di Musica Comunale. Lo spirito con il quale l’Associazione Musicamica ha voluto proporre questa iniziativa, non è solo quello di creare uno spettacolo, ma dare ai ragazzi un’occasione per crescere in maniera diversa rispetto alle tante proposte, che ogni giorno li bombardano, volte a valorizzare il singolo e il raggiungimento di risultati facili e immediati. Siamo ancora convinti, o vogliamo illuderci, che i ragazzi possano capire che non è importante solo apparire, solo essere il protagonista o il personaggio più carino e ammirato.

Nella vita di ogni giorno, ognuno di loro dovrà camminare per trovare la sua strada, con i suoi ritmi, le sue attitudini e le sue difficoltà, allo stesso modo nel teatro, ogni personaggio deve saper attendere i propri tempi e quelli degli altri, deve far leva sulle proprie abilità e riuscire a superare le difficoltà che, battuta dopo battuta, si trova a dover affrontare.
Abbiamo voluto proporre proprio questo, in un clima di assoluta collaborazione e rispetto, perché il teatro e il palcoscenico non siano soltanto occasione per mettersi in mostra, ma esperienze di crescita per imparare a diventare grandi sorreggendosi l’un l’altro, ognuno con i sui tempi e i sui spazi.

Questa avventura, iniziata a gennaio 2011 con 12 ragazzi, ci ha permesso di realizzare uno spettacolo che potesse mettere in evidenza quanto appreso.

Il laboratorio è stato l’occasione per iniziare a capire come studiare un personaggio, un carattere, e come farlo vivere su di se. È stato un percorso complesso, ma molto divertente.
Partendo infatti dai concetti di gioia e dolore, i ragazzi hanno studiato come si esprimono, prima solo con il corpo, poi con il modo di camminare, per passare poi alla ricerca di una voce e di una espressività.
Iniziando dalla gioia e dal dolore i ragazzi hanno appreso come esprimere tanti e diversi modi di essere e tanti sentimenti. Diversificando ancora una volta i movimenti, l’espressione e, cosa più complessa, come riunire tutte queste cose per dar vita al loro personaggio. Al termine del primo semestre di laboratorio, è andato in scena, sabato 28 maggio 2011, "L’invito della follia", spettacolo che mette in evidenza i caratteri e modi di essere del genere umano, e racconta di come nascono i sentimenti che vivono nel cuore di ognuno.

Il laboratorio 2012 è stato frequentato da 18 ragazzi. Abbiamo voluto diversificare l’esperienza dei ragazzi rispetto all’anno precedente, fermandoci a lavorare sul concetto di arte e di come questa sia parte essenziale e fondamentale per la nostra vita.

Il linguaggio teatrale, anch’esso arte, aiuterà i ragazzi a cercare di comprendere i più svariati linguaggi espressivi di cui ogni giorno, spesso senza rendercene conto, sentiamo la necessità di nutrirci: musica, fotografia, pittura, scultura e altro ancora.
Così sabato 26 maggio 2012 è andato in scena lo spettacolo "Era proibito", liberamente tratto dal racconto di Dino Buzzati.

Il laboratorio tornerà anche quest’anno puntuale, con cadenza settimanale, il venerdì pomeriggio dalle 17.30 alle 19.30.



 
Sito ottimizzato per una
risoluzione video di 1024x768
 
Top! Top!